fbpx
24
03
2020

La Nostra Salute è Preziosa

La nostra Terra è preziosa. Riflettiamo su questo periodo di quarantena e sui benefici che sta generando. La pratica dinamica yoga e l’esperienza della meditazione ci sta nutrendo quotidianamente ad acquietare il turbinio della mente. La qualità della vita dopo la quarantena dipenderà dalla qualità della vita durante la quarantena.

Aldilà di tutto ciò che sta accadendo qui ora,

aldilà della nostra percezione del buono o del cattivo,

cosa ci sta insegna realmente il virus Corona?

Non esiste alcun potere sulla Terra in grado di resistere alla cooperazione unita a livello spirituale di uomini e donne di buona volontà ovunque. È per questo motivo che l’osservanza continua e diffusa della quarantena è di così vitale importanza nell’interesse del benessere umano.

Esiste veramente uno scopo ? Qual’è lo scopo? Qual è il progetto? Una ragione per cui tutto questo accade, un senso di risoluzione, un’intenzione profonda secondo cui ciò che accade oggi è la manifestazione di una causa sorgente, un misterioso inspiegabile meccanismo secondo cui tutto andrà bene.

Questo contesto così particolare sta richiamando alla nostra attenzione alcune visioni che vogliamo condividere:

🙏🏼 La nostra salute è preziosa. Eppure ci comportiamo diversamente quando la trascuriamo, mangiando cibo che non nutre, bevendo acqua potabile contaminata da sostanze chimiche, intossicando il corpo mente con elementi poveri di prana, consumando vite intere disturbate da ritmi di frenesia e stress cronico. Se non ci occupiamo della nostra salute, ci ammaliamo.

🙏🏼 Siamo tutti connessi e ciò che colpisce una persona ha un effetto su un’altra. I falsi confini che abbiamo creato hanno poco valore. Siamo tutti sullo stesso piano, indipendentemente dalla nostra provenienza, cultura, sesso, religione, occupazione, conto in banca. La malattia ci tratta allo stesso modo. Nessuno è immune, neanche il nostro ego. Non importa cosa siamo, e cosa pensiamo di essere, un virus ci può fermare, un virus può fermare il mondo.

🙏🏼 La nostra società è diventata materialista e in questi momenti di difficoltà torniamo agli elementi essenziali di cui abbiamo bisogno (cibo, acqua, luce e aria, relazioni, pace nel cuore) e ci stiamo accorgendo il valore superfluo di quel lusso inutile e inquinante che non solo non serve per star bene ma nuoce.

Lo shopping compulsivo non è fare la spesa al supermercato e svuotare gli scaffali, ma prendere quello che ci serve come necessità e lasciare spazio per gli altri. Basta con la miseria, le ingiustizie, le punizioni e i crimini disgustosi.

🙏🏼 Il nostro vero lavoro non è il nostro lavoro, che così spesso non è quello per cui siamo stati creati. Il nostro vero lavoro è prenderci cura gli uni degli altri, proteggerci a vicenda e vivere nella gioia reciproca. Tutto quello che dovremmo fare è ognuno a prendersi cura di sé stessi, prenderci cura degli altri, prenderci cura del nostro pianeta. Ascoltiamo le persone che hanno più bisogno, gli anziani, i malati, le persone con disabilità.

🙏🏼 Siamo isolati dentro casa ma non dobbiamo sentirci prigionieri dentro noi stessi. Stiamo vivendo cosa vuol dire opprimersi, anche se per un breve periodo, e comprendere tutti quelli che in questo mondo passano la vita intera nell’oppressione.

🙏🏼 La paura ha una vibrazione molto bassa, ogni volta che ci lasciamo sopraffare mettiamo in pericolo la nostra salute. E’ fondamentale imparare a gestirla. Quando tutto questo sarà finito, non è da escludere che in tanti non vorranno tornare alla vita precedente. Questa emozione che oggi chiamiamo paura è il passaggio verso quella aumentata percezione di spazi e luoghi da frequentare che ci nutrono o che ci soffocano e opprimono. Ci nutriamo anche di persone, emozioni, oltre al cibo ci nutriamo di esperienze. Porteremo più attenzione alle scelte che facciamo ogni giorno, faremo attenzione a costruire relazioni che ci nutrono, osserveremo più attenti gli effetti distorti della società del malessere. Nausea e spossatezza saranno chiari segnali di contatto con quei contesti infettati, energie negative da neutralizzare, tossine da eliminare, rifiuti da scartare. Attraverso la nostra presenza, essenza di luce, saremo rispettosi del pianeta, aiuteremo a riconoscere, facilitare e trasformare l’esperienza sul pianeta in comprensione, consapevolezza, ed evoluzione sulla nostra amata Madre Terra.

🙏🏼 Il potere del libero arbitrio è nelle nostre mani. Possiamo scegliere di cooperare e aiutarci a vicenda, condividere, dare, aiutare e sostenerci a vicenda o possiamo scegliere di essere egoisti, accaparrarci, prenderci cura solo noi stessi. Sono le avversità che ci stanno mettendo in contatto, sono i momenti difficili a sostenere i nostri veri colori. Accanto all’egregora della paura, si è formata un’egregora opposta, fatta di operatori di luce, uniti a dissolvere ogni influenza negativa e neutralizzare gli effetti dannosi. L’egregora è una formazione energetica che raggruppa i pensieri di molte persone che fanno lo stesso tipo di pensiero. Occorre l’aiuto di tutti, ogni giorno, più volte al giorno.

🙏🏼 Praticare yoga e meditare ci sta sostenendo in questo passaggio, ognuno a modo suo, per dominare la mente non con la forza ma con l’amore. Uscire dalla paura non è facile ma nemmeno difficile, richiede consapevolezza nell’anima, nel cuore. La paura che sentiamo è data dalla paura della mancanza, del timore di perdere tutto quello che abbiamo conquistato fino ad ora, sia in ambito materiale e sociale. Non limitiamoci a prendere, lo scambio è fondamentale. Dare senza chiedere nulla in cambio è un passaggio fondamentale, impariamo a coglierlo per trasformarci.

🙏🏼 Quanto importante è la nostra vita familiare e quanto l’abbiamo trascurata. La quarantena ci sta costringendo a stare nelle nostre case in modo che possiamo creare assieme un ambiente favorevole alla vita in casa, uniti nell’amore.

La vibrazione di questi giorni è UNIONE.
Unione nel cuore, unione nelle case, unione nel mondo.

🙏🏼 Possiamo essere pazienti, o possiamo farci prendere dal panico. Possiamo capire che questo tipo di situazione è accaduto molte volte prima nella storia dell’umanità e passerà anche questa, oppure possiamo andare nel panico e vedere le cose come la fine del mondo e, di conseguenza, creare ancora più danni e ostacolare i benefici di questo momento storico.

🙏🏼 Questa quarantena può essere una fine e un nuovo inizio. Questo può essere un momento di riflessione e comprensione, in cui apprendiamo dai nostri errori, oppure può essere l’inizio di un ciclo che continuerà fino a quando finalmente impareremo la lezione a cui siamo destinati.

🙏🏼 La nostra amata Madre Terra è malata. Siamo malati perché la nostra casa è malata. Siamo malati perché il nostro pianeta è malato. Ascoltiamoci attraverso la prevenzione, la neutralizzazione, la cura. La strada migliore è la prevenzione. Neutralizzare è il nostro impegno. Curare è necessario, qui ora.

Dopo ogni difficoltà, c’è sempre facilità. Dopo il temporale c’è l’arcobaleno. Dopo la notte c’è il giorno. Dopo un espiro c’è un inspiro. Dopo la pratica c’è savasana. Yang e Yin in continuo movimento in ciò che definiamo vita. La vita è ciclica e siamo in una fase di questo grande ciclo. Non c’è bisogno di stare nel panico, anche questo passerà.

Mentre molti vedono il virus Corona come un grande disastro,

preferiamo vederlo come un *grande correttore*.

Sembravamo aver dimenticato alcune lezioni importanti della natura

e ora spetta a noi accogliere, apprendere ed evolvere.

Nell’Amore 🙏🏼🌍

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

author: Antonio Spera

Seguici
SPERA YOGA è una Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata (BIKRAM YOGA SSDARL)
Via Gaspare Spontini 8, 20131 Milano
P.IVA 08339560966

Centro affiliato: CSEN